essere socio

aderire all’Arci significa entrare
nella più grande rete associativa
di cultura e solidarietà del nostro Paese

Essere Socio Arci significa beneficiare di attività, servizi e iniziative, ma significa anche rispettare e condividere lo statuto del proprio circolo o associazione, osservarne le regole, collaborando attivamente, insieme agli altri soci, all’organizzazione delle attività ed alla realizzazione dei suoi scopi sociali.

Nei circoli Arci ci si incontra, si condividono interessi e passioni, si scopre il piacere di stare e di fare insieme. Si organizzano momenti di socialità, occasioni di formazioni e conoscenza, si fa cultura. Ci si batte per i diritti di tutte e di tutti, contro ogni forma di esclusine o discriminazione. Si offre solidarietà e sostegno ai più svantaggiati. Si promuove la pace e la cooperazione fra i popoli.

Essere socio Arci significa fare da protagonista un’esperienza collettiva, contribuire concretamente a una società più serena e più giusta.

Essere socio Arci vuol dire anche:

  • Condividere lo statuto dell’associazione o circolo e rispettarne le regole
  • Contribuire alle scelte del proprio circolo od associazione, partecipando alle assemblee
  • Tenere dentro e fuori il circolo o l’associazione comportamenti coerenti coi valori della pace e della convivenza, rispettosi dei diritti delle persone e dell’ambiente
  • Essere cittadino responsabile e partecipe, attento ai problemi del territorio e della comunità
  • Ricordare sempre che anche il gioco, la gioia e la felicità sono diritti inalienabili da preservare

Dentro e fuori dal Circolo o dall’associazione, il Socio si impegna ad affermare i valori propri all’Arci, di solidarietà, cultura, tolleranza, cooperazione alla pace, nel rispetto della dignità delle persone, al di là di ogni differenza di sesso, razza o religione, e nel rispetto dell’ambiente e del territorio, prestando sostegno ai cittadini più deboli, per la crescita culturale e civile della comunità.